Lo sai bene, prima o poi sul tuo motore di ricerca scriverai CREMA VISO ANTIRUGHE. E’ solo questione di tempo e i segni sul viso compariranno. Ma cosa puoi fare a riguardo? Come puoi scegliere le migliori soluzioni per il tuo volto?

Le rughe sono dovute a un processo naturale che può essere alleviato grazie a degli interventi costanti e mirati sulle zone da trattare. Ripeto: costanti! Non basta intervenire una volta al giorno per una settimana e pensare di rallentare il processo di comparsa delle rughe.

Per questo ti dico una cosa: le creme viso antirughe non hanno età, vanno bene sia dai 30 anni che a 60, dipende dalla tua situazione dermatologica, dalla zona che vuoi trattare e dal tuo stile di vita (sempre troppo sottovalutato).

Le creme si possono identificare in base al tipo di pelle:

  • grassa,
  • secca,
  • mista.

Quando scegli la tua crema, infatti, è sempre consigliabile effettuare un trattamento viso in un centro benessere o spa, così da confrontarti con un esperto e stilare il tuo piano d’azione domiciliare.

Vediamo ora dei consigli che possono aiutarti, una volta per tutte, a conoscere le rughe e a prendere le decisioni migliori quando devi acquistare una crema viso antirughe.

Le rughe, cosa sono e perché si formano

Oltre ad essere un fattore genetico, le rughe sono causate da ciò che ci circonda, come lo smog, gli agenti atmosferici e i cambiamenti ormonali. Non causano dolore, ma la loro presenza provoca un “fastidio” estetico nella persona, soprattutto nelle donne. 🙁

Le rughe sono delle pieghe che si formano nel derma della pelle (lo stato più profondo) quando inizia a perdere la sua elasticità. Tra le cause principali della formazione delle rughe, come ti ho anticipato, ci sono:

  1. cambiamenti ormonali, fondamentali nel processo di invecchiamento della donna (es. la menopausa è uno shock per la pelle, in quanto causa secchezza);
  2. stile di vita, in cui il fumo e l’eccessiva esposizione al sole, soprattutto nelle ore più calde, provocano una comparsa più rapida delle rughe rispetto a chi non fuma e prende il sole con le dovute precauzioni;
  3. radicali liberi, quando aumentano creano un danno nella pelle (stress ossidativo) e nel lungo periodo provocano rallentamenti nella produzione di collagene ed elastina, le quali servono a formare l’acido ialuronico, uno dei componenti fondamentali dei nostri tessuti connettivi per il mantenimento e la resistenza della forma del viso.

Un’ottima crema antirughe, abbinata a uno stile di vita sano, una buona idratazione e ad una alimentazione curata, garantisce una pelle colorata ed elastica.

3 principi attivi antirughe: storia e funzionalità

I principi attivi sui quali voglio soffermarmi sono tre in particolare:

  • zafferano,
  • bacche di Goji,
  • Diidrossiatocene.

Zafferano

Considerato fin dalla notte dei tempi il Re delle spezie, venne apprezzato già dagli antichi egizi per le sue doti di colorante naturale per tessuti e come elemento base nella preparazione di creme e profumi.

Cleopatra lo rese “ingrediente indispensabile” per la cosmesi (e chi meglio di lei? 🙂 ). La faraona, infatti, lo utilizzava per dare alla pelle un caratteristico colore dorato. L’intensità del giallo zafferano è dovuto all’alto contenuto di carotenoidi, fantastici antiossidanti che contrastano l’invecchiamento cellulare e l’accumulo dei radicali liberi, oltre a incrementare le difese immunitarie.

L’azione “anti radicali liberi” dello zafferano è stata valutata in vitro come effetto citoprotettivo contro lo stress ossidativo, utilizzando per lo studio colture di cellule PC12 sottoposte a ipossia. L’attività antiradicalica e citoprotettiva dello zafferano, della crocina e del safranale è stata confermata anche in vivo determinando in adeguati modelli sperimentali il livello di protezione contro il danno ossidativo indotto da ischemia o da sostanze genotossiche.

In base ai risultati ottenuti nelle varie sperimentazioni, si ritiene che gli effetti protettivi osservati siano dovuti alla capacità dello zafferano e dei suoi costituenti di preservare le difese antiossidanti, enzimatiche e non enzimatiche, naturalmente presenti nelle cellule.

Bacche di Goji

Sono i frutti della pianta Lycium Barbarum originaria degli altopiani asiatici di Cina, Tibet e Mongolia. I suoi piccoli frutti rossi sono apprezzati nel mondo per le loro riconosciute qualità terapeutiche e nutritive. Ricche di vitamine, sali minerali e aminoacidi, le bacche di Goji rappresentano un notevole energizzante naturale.

Ma la virtù principale del Goji è racchiusa nei suoi 4 polisaccaridi LBP. I polisaccaridi delle bacche di Goji sostengono e rinforzano il sistema immunitario. Tali evidenze hanno aperto le porte per l’uso delle bacche di Goji in medicina antiaging ed in cosmetologia, creando così un filo di connessione importante tra medicina tradizionale popolare e medicina moderna.

Infatti, le bacche di Goji hanno una duplice funzione:

  • Antiossidante: grazie all’alta concentrazione di vitamine e minerali è in grado di rallentare il processo di ossidazione cellulare, contrastando in maniera efficace l’azione dei radicali liberi.
  • Adattogeno: grazie alla sua capacità di aumentare la resistenza dell’organismo allo stress fisico e psicologico, contribuisce al potenziamento della memoria e della concentrazione.

E’ ancora oggi considerato il “tesoro nazionale” del Tibet, dove è conosciuto come la chiave per l’eterna giovinezza. In Italia nel 2004, il Ministero della Salute ha inserito il Goji nella lista degli estratti vegetali impiegabili come integratore antiossidante (decreto legislativo 21 maggio 2004, n. 169).

crema viso antirughe

Diidrossiacetone

Nel 1920, per puro caso, venne scoperto il meccanismo d’azione degli autoabbronzanti mentre si stava studiando l’utilizzo di un dolcificante per diabetici. Si notò, infatti, che lo zucchero, arrivando alla pelle attraverso la saliva, le conferiva un colore marrone scuro non rimovibile con l’acqua o lo sfregamento.

Il prodotto magico fu commercializzato intorno agli anni ‘50 come autoabbronzante, senza tuttavia suscitare grandi entusiasmi, a causa del colore tendente all’arancio delle prime preparazioni. La sostanza-chiave nel processo autoabbronzante è il diidrossiacetone (DHA), un carboidrato che, interagendo con le proteine presenti nell’epidermide, conferisce il caratteristico colore ‘ambrato-abbronzato’.

2 prodotti viso antirughe, ecco la soluzione

Dopo che hai scoperto come si formano le rughe e quali sono i principi attivi funzionali, ecco i due prodotti che ti aiutano a rallentare la comparsa di questo fastidioso “segno dell’età”.

Diamond lifting cream

Una crema viso antirughe morbida e dalla texture nutriente. Lo Zafferano, agendo in sinergia con l’estratto di bacche di Goji, idratanti ed emollienti, dona all’epidermide luminosità e vitalità attenuando e prevenendo i segni del tempo. La crema contiene Diidrossiacetone che, grazie alle sue proprietà autoabbronzanti, dona all’epidermide un colorito dorato ad effetto naturale.

Diamond exfoliant mask

Un delicato gel esfoliante a base di zucchero con fiori di Zafferano e Malva ed estratto di bacche di Goji. Agisce in sinergia conferendo al prodotto importanti proprietà idratanti ed emollienti, e dona all’epidermide compattezza e luminosità. La maschera, inoltre, ha in più il saccarosio, garantendo un miglior effetto compattante.

[Qui trovi le nostre maschere viso d’autore]

RIASSUNTO

La crema viso antirughe NON può eliminare le rughe in quanto queste sono segni dell’invecchiamento (ancora non hanno inventato l’elisir di giovinezza). La soluzione che puoi adottare è quella di allungare lo stato di salute del tuo volto e della tua pelle, così da mantenere il viso giovane e in salute.

Se hai bisogno di un consiglio per capire quale crema viso fa al caso tuo, richiedi informazioni sul nostro trattamento antietà  oppure scrivi una email all’indirizzo info@evagroupitalia.com. Ti rispondiamo entro 24 ore.

Eccelli, Valorizzati, Amati.

Marta Cantatore